Ludwig Mies van der Rohe

Ludwig Mies van der Rohe è considerato uno dei maestri del Movimento Moderno e per capire appieno la sua opera, sia nell’architettura che nel design di mobili, è necessario conoscere la sua vita.
 
Ludwig Mies van der Rohe infatti non nacque da una famiglia benestante, anche se il suo primo legame con l’arte l’avrà grazie al mestiere del padre, incisore di monumenti funerari. Pur non avendo compiuto studi specifici fin da ragazzo Ludwig Mies van der Rohe dimostra diversi interessi, occupandosi dell’attività di famiglia, lavorando per Max Fischer, un decoratore specializzato in stucchi da interno e in molti cantieri edili.
 
Sono proprio questi gli anni in cui Ludwig Mies van der Rohe getta le basi per la sua carriera così importante nel mondo dell’architettura e del design.
 
Importante per lo sviluppo artistico di Ludwig Mies van der Rohe sarà la frequenza alla scuola di Belle Arti di Berlino ma soprattutto il lavoro con Peter Behrens, che lo aiuterà a definire in modo più chiaro il suo stile architettonico, fortemente influenzato dal Costruttivismo Russo.
 
La concezione essenziale dell’architettura di Ludwig Mies van der Rohe che si svilupperà al suo massimo livello dopo il trasferimento negli Stati Uniti allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale è la cifra più importante della sua opera, ciò che influenzerà anche molti altri architetti e designer che si spireranno a Ludwig Mies van der Rohe.
 
L’essenzialità delle forme (“Il meno è più” era uno dei suoi motti) e la cura quasi maniacale dei dettagli (Ludwig Mies van der Rohe usava dire che “Dio è nei dettagli”) si riflettono sia nelle sue opera architettoniche sia nelle opere di design.
 
Infatti un’architettura scarna (quasi “pelle e ossa”) , essenziale anche se curata nei particolari, è quella che si ritrova nei molti palazzi e monumenti progettati e costruiti negli anni 1930 -  1960 in America, fra cui si possono ricordare casa Fansworth e l’IBM Building.
 
E queste precise caratteristiche Ludwig Mies van der Rohe le trasferì anche nel design delle sue famose sedie, in cui la scelta dei materiali moderni, come l’acciaio e la purezza e semplicità delle linee non vanno mai a discapito della funzione principale dell’oggetto, quello di offrire una comoda seduta. 
 
 

cookies policy